Company

Mobile App per ristoranti (food delivery)

Secondo una ricerca condotta da Coldiretti e Censis oltre 4,1 milioni di italiani ordinano regolarmente cibo dalle app dedicate, ed i ristoranti hanno guadagnato — da questo strumento — circa 500 milioni, dato che secondo la Fipe (Federazione Italiana Pubblici Esercizi) è destinato a quintuplicarsi nel giro di un paio d’anni.

Quella del food delivery non è però una soluzione avanguardistica dell’ultimo minuto, ma è sempre stata insita nell’economia di questo millennio: basti pensare che venne adottata già moltissimi anni fa dalle pizzerie, alle quali bastava telefonare per farsi recapitare direttamente a casa una calda e fumante margherita, risolvendo così in un batter d’occhio una serata di emergenza da frigorifero vuoto. 
Questa tendenza si è poi evoluta con il tempo adattandosi ai nuovi stili di vita e abbracciando sempre più categorie. 
Basti pensare alle catene di GDO, che hanno rapidamente inserito la consegna della spesa a casa sia per favorire chi (come anziani o disabili) non poteva fisicamente recarsi nei supermercati, sia per agevolare chi aveva poco tempo a disposizione.

Ma che cosa permette — nell’atto pratico — alle app di food delivery di essere così diffuse ed efficaci? 
Ciò su cui si basano queste realtà è un concetto tanto semplice quanto spesso sottovalutato: l’appeal psicologico della soddisfazione immediata e senza sforzo. 
Questa stessa idea, se sfruttata e sviluppata in modo corretto, permette di fidelizzare il cliente ed al contempo di rafforzare l’identità del marchio attraverso alcune semplici features.

Il nostro team di esperti si è concentrato molto su questo aspetto per creare la base della vostra futura delivery app, ed ognuno di loro è pronto a soddisfare ogni vostra esigenza o curiosità in merito.

Ma vediamo intanto quali sono alcune delle caratteristiche principali che dovranno essere presenti nella vostra app.
È innanzitutto di fondamentale importanza la decision convenience, ovvero la semplicità e l’immediatezza nella scelta dei prodotti, che devono essere i protagonisti assoluti dell’applicazione ed “accogliere” per primi l’utente al suo ingresso sulla piattaforma. 
Accanto ad essa troviamo la access and transaction convenience, che in parole povere si concretizza nell’offrire ai clienti un servizio capillarmente diffuso sul territorio e la possibilità di pagare facilmente e con diversi metodi. 
Per finire, inoltre, è necessario menzionare la post-benefit convenience, una serie di accorgimenti (come il salvataggio delle preferenze di pagamento o dell’indirizzo di consegna) che faciliteranno e favoriranno un ritorno dell’utente sulla piattaforma, rendendolo così più legato al marchio.

Questi fattori — sapientemente amalgamati con una buona dose di personalizzazione e un pizzico di offerte dedicate — permetteranno alla vostra attività di inserirsi competitivamente in un mercato che è in forte e costante crescita ma tutt’altro che saturo, e quindi pronto ad accogliere la vostra cucina e le vostre idee!

Volete saperne di più o desiderate semplicemente avere una consulenza? I nostri esperti sono pronti a mettere al vostro servizio la loro esperienza nel campo, non dovrete far altro che alzare la cornetta e chiamarci
La vostra delivery app vi aspetta!