Company

Instagram shopping: come avere successo nel nuovo universo delle vendite online

Con oltre un miliardo di utenti all’attivo, Instagram è diventato senza dubbio uno degli strumenti più potenti ed efficaci per raggiungere in modo rapido e diretto un’enorme porzione di pubblico.
Allo stesso tempo, un uso non corretto di questo mezzo rischia di portare molte aziende ad “affogare” nell’anonimato di un mercato molto popolato ed in costante espansione.

Cosa fare, quindi, per poter trarre il massimo valore dal marketing su instagram e rafforzare la propria brand identity?

Per prima cosa è fondamentale lavorare sulla regolarità dei contenuti: un profilo poco attivo che pubblica in maniera discontinua tende ad essere dimenticato dal pubblico e a perdersi nel caos dei feed.
Può essere utile, in questo caso, avvalersi di uno dei molti tool disponibili online per individuare gli orari e le modalità di pubblicazione migliori per la propria attività, in modo da raggiungere in maniera mirata ed efficace il target più adatto.

In secondo luogo è necessario puntare sull’originalità dei post: come detto in precedenza, quello di Instagram è un mercato estremamente denso di offerte, e per catturare l’attenzione degli utenti è importante perciò proporre immagini esteticamente accattivanti, in linea con il core del brand e che si differenzino dai contenuti dei competitors, saltando all’occhio durante lo scrolling della homepage.

Per ottimizzare al massimo i risultati delle campagne marketing è consigliabile, inoltre, sfruttare i molti strumenti interni alla piattaforma stessa, a partire per esempio dall’uso corretto e oculato di hashtag e didascalie.
Nonostante possano sembrare un fattore secondario, essi possono essere estremamente utili per raggiungere potenziali acquirenti, ma se utilizzati in maniera scorretta (per esempio inserendone una quantità esagerata o facendo riferimento ad argomenti non pertinenti al brand) possono compromettere l’algoritmo della piattaforma allontanando gli utenti.
 
Altre features molto spesso sottovalutate sono le stories e la Instagram TV: le statistiche hanno rivelato che esse hanno una copertura molto più ampia dei post normali, e se utilizzate per mostrare retroscena, coinvolgere gli utenti in sondaggi e pubblicare offerte in anteprima contribuiscono ad incrementarne la fedeltà al marchio.

Infine, una pratica che sta prendendo sempre più piede è quella di servirsi degli influencers per pubblicizzare i propri prodotti, sfruttando il cosiddetto “potere della riprova sociale”.
Secondo questo principio gli utenti, vedendo una figura pubblica di cui si fidano e di cui hanno una determinata opinione utilizzare un certo prodotto, saranno più propensi ad acquistarlo essi stessi, associando la credibilità del testimonial a quella della merce.

In conclusione, quello di Instagram è un mercato molto denso ma non ancora saturo e con moltissime potenzialità ancora inespresse. Comprenderne le dinamiche e imparare a sfruttarne al meglio le risorse può costituire un trampolino di lancio estremamente potente per moltissime realtà.

Vuoi scoprire che cosa ha da offrire questo mercato per il tuo business?

Non esitare a contattarci, i nostri esperti sono a tua disposizione!