Door Mobile App

  1. Il cliente

    Goodeat Group è diventata nel corso degli anni un punto di riferimento ed una certezza nel mondo della ristorazione ed in particolare di quello meneghino, brianzolo, comasco e fiorentino. Da sempre offre servizi di food & beverage incentrati sulla ricerca della massima qualità, per soddisfare i palati e le esigenze di un bacino di utenza sempre più ampio.

  2. La richiesta

    Goodeat Group era alla ricerca di un partner affidabile per sviluppare una app di delivery che sopperisse alle necessità del pubblico dell’interland milanese (ed in particolare quello brianzolo). Nello specifico, questo progetto voleva essere un marketplace multibrand in grado di fornire agli utenti la possibilità di attingere da diversi negozi e poter acquistare tutti i beni desiderati attraverso un unico ordine.

  3. L’approccio

    La filosofia produttiva adottata da WWG, come per ogni altro progetto preso in carico, è quella del lean thinking, che prevede di “scomporre” la mole di lavoro in piccoli processi che vengono analizzati, risolti e perfezionati uno alla volta. Così facendo è possibile canalizzare in maniera precisa ed efficace il flusso lavorativo, snellire ed ottimizzare i tempi di realizzazione. Nella fase di programmazione iniziale, infatti, le features vengono ridotte al minimo, creando così un prodotto semplice e privo di orpelli superflui già pronto per un primo ingresso sul mercato. A questo punto, grazie all’intervento dei beta-tester, è possibile fare un primo bilancio del prodotto, valutando quali feature sono necessarie, quali rimuovere perché poco utili e quali aggiungere ex-novo.

  4. La soluzione

    Nella prima fase operativa il team di sviluppo di WWG si è occupato di stilare, attraverso uno studio di fattibilità, una serie di proposte che potessero soddisfare le richieste del cliente in maniera efficace. In questo caso si è scelto di orientarsi sull’organizzazione dell’applicazione in negozi e laboratori: sul territorio sono presenti diversi laboratori, ognuno dei quali produce i beni di tutti i negozi, che sono invece solamente digitali. Milestone di fondamentale importanza è quindi la geolocalizzazione dell’utente: grazie all’acquisizione tramite async storage di pochi semplici dati è possibile “assegnare” un determinato laboratorio ad ogni utente, in modo che esso sia il più vicino possibile alla destinazione finale dei prodotti. Quando l’utente accede infine all’applicazione si trova ad interagire con un’interfaccia semplice ed intuitiva, dove può scegliere un negozio attraverso le diverse categorie presenti, visionare i prodotti disponibili (con relative immagini) ed aggiungere elementi al proprio carrello.